MENU

 

 

“Aprire una gelateria artigianale” | La fornitura

“Aprire una gelateria artigianale” | La fornitura

Un gelatiere che si appresta ad aprire una gelateria artigianale non deve sottovalutare l’importanza delle forniture per il gelato artigianale da asporto: coni, coppette e vaschette in polistirolo.

Risale al 1903 l'invenzione del cono per gelato artigianale da parte di Italo Marchioni che per primo introdusse questa rivoluzionaria novità a New York, perfezionata nel 1959 in Italia, da Spina, il quale aggiunse all’interno del cono uno strato di olio e zucchero impedendo così al gelato artigianale di bagnare la cialda. Da allora, uova, burro, farina e lievito debitamente impastati, vengono colati in appositi stampi a creare i classici coni gelato. Oggi è inoltre possibile scegliere tra i coni stampati e coni arrotolati. Questi ultimi, infatti, a differenza dei primi sono ottenuti a partire da una cialda piana che viene arrotolata su se stessa quando è ancora calda. Il gelatiere può scegliere inoltre tra una vasta gamma di coni per il gelato artigianale, aromatizzati e decorati con cioccolato, noccioline, cocco, zuccherini e molto altro oltre che, naturalmente, tra coni di diversa lunghezza e diametro. Infine, ultima novità in fatto di coni gelato, è sicuramente il cono per celiaci ottenuto utilizzando farine senza glutine. Il gelatiere deve prestare molta attenzione anche alla modalità di conservazione dei coni gelato, che vanno posti in contenitori di cartone, chiusi in sacchi di plastica e consumati nel giro di 12-15 mesi. Non meno importanti sono le coppette di carta per gelato artigianale: infatti sono molti i clienti che prediligono la coppetta come contenitore da asporto. Per la modalità di conservazione delle coppette, le raccomandazioni da fare sono sicuramente poche, se non quella di conservarle in un luogo fresco e asciutto, oltre che sano. Veniamo infine alle vaschette in polistirolo per gelato artigianale, davvero pratiche per il cliente che vuole portar via grandi quantità di gelato.