MENU

 

 

Grande successo per la prima tappa a Napoli di Cockt-AIL 2019

12 giugno 2019

La tappa napoletana, che ha dato via al progetto Cockt-AIL 2019, il contest della mixology per la ricerca, è stata vinta dal cocktail  “SENZA PENSIERI”, creato dal bartender Antonino Coppola. AIL, Aibes e Fabbri 1905 di nuovo insieme per la lotta alle leucemie

Sì è tenuta qualche giorno fa, allo storico e bellissimo al Caffè Gambrinus la prima tappa dell’edizione 2019 di Cockt-AIL.  La tappa è stata vinta Antonino Coppola, bartender sorrentino, associato AIBES (Associazione Italiana Barman e Sostenitori) ed IBA (International Bartenders Association), che ha rappresentato per ben 16 volte l’ Italia del buon bere nel mondo ed è Campione Regionale  AIBES Campania 2019. Il bartender sorrentino ha realizzato un cocktail chiamato “Senza Pensieri”, un nome iconico per un drink delizioso.

Il cocktail, infatti, è a base di Rum Plantation Dark “Compagnia dei Caraibi”, Marendry “Fabbri 1905”, Vermouth Carlo Alberto Riserva Rosso “Compagnia dei Caraibi”, sciroppo agave bio “Fabbri 1905”, Salvia e Limone “Compagnia dei Caraibi”, decorato con fette di arancia e servito in  tazza Gambrinus propria del locale storico napoletano che ha ospitato la competizione a cui hanno partecipato oltre 20 barmen e che ha visto classificarsi al secondo posto Gennaro Schiano con il drink Waikiki , al terzo Mariano Chirico con il drink Will to Live.

Il vincitore, Antonino Coppola, con questo successo, passerà di diritto  alla Finale Nazionale dell’iniziativa, che si terrà a Roma presso il Crown Plaza Rome dal 2 al 5 dicembre.

Durante la tappa napoletana sono stati attribuiti molti premi speciali tra cui:

  • Premio “Piazza happy Hour” a “Eleganza e speech” di Antonino Coppola
  • Premio “Piazza Happy Hour”  a “Decorazione” di Vincenzo Pagano
  • Premio “Montenegro 130” attribuito a Renato De Simone
  • Premio “Montenegro 130” attribuito  Luigi Gargiulo

La serata stata condotta dalla coinvolgente Giuditta Arecco di RDS insieme al Dott. Nicola Fabbri ideatore di questa appassionante gara di solidarietà tra barmen, che ogni anno raccoglie fondi a favore dell’AIL nella lotta alle leucemie.